Vacanze? Sì grazie …

Vacanze? Sì grazie ...

Alcune amiche sono già partite, qualcuna è nella fase … “cosa metto in valigia?” e altre vedono le vacanze ancora un po’ lontane: a tutte rivolgiamo il nostro GRAZIE per la stagione che si è conclusa da poco e che ci ha viste molto attive insieme.

Abbiamo realizzato il Corso di Educazione alla Difesa Personale che da sempre è il nostro punto di forza e che per due anni è stato esteso alle ragazze della Comunità Arcipelago di Cinisello Balsamo; le stesse hanno collaborato anche nei nostri spettacoli teatrali presentati all’Auditorium del Centro Pertini in occasione della settimana di sensibilizzazione contro la Violenza di genere e durante il mese di Marzo, quando abbiamo spostato la riflessione sulla difesa dei diritti delle donne in situazione di disabilità.

La vera notizia è che il gruppo di Domnia non si ferma mai! Siamo al lavoro per organizzare le prossime attività e vi invitiamo quindi a seguirci per essere sempre informate sulle nuove iniziative. Per ora approfittate dell’estate per godere del sole, del mare, delle passeggiate in montagna ma anche dei parchi cittadini e di ogni occasione per stare BENE perché questa è la cosa più importante: amatevi!

Domnia è in YouTube!

Domnia è in YouTube!Siamo orgogliose di presentare il nostro canale YouTube dove troverai i video dei nostri spettacoli per vedere e rivedere i momenti più significativi, ridere con noi per le inevitabili gaffe, ricordare le nostre riflessioni e pensare … ma quanto manca al prossimo spettacolo?
Tranquilla, stiamo già lavorando alla prossima serata!

Iscriviti al canale per non perdere nessun aggiornamento.

Energia dei colori

Energia dei coloriDa alcune settimane sono molto attratta dal verde: ho comprato le tende nuove e gli accessori per la cucina verdi e una giacca verde, scrivo quasi esclusivamente con la mia penna preferita che ha l’inchiostro verde. Mi sono chiesta il motivo e ho ricordato l’intervento del dott. Cappiello che, durante una delle nostre serate “teoriche”, parlò a lungo delle affascinanti teorie di associazione tra colori e psiche. Così ho cercato tra i miei quaderni gli appunti della serata e ho pensato di condividere qui alcune informazioni interessanti con l’idea che possano essere utili anche durante il prossimo evento (a proposito … da non perdere!) dedicato al make-up: dopotutto, si tratta sempre di colori!

NERO: autorevole e possente, sofisticato, misterioso. Rappresenta una mancanza di colore, il vuoto primordiale ma rilassante, evoca senso di potenza e opportunità.

BLU: il colore dei mari e del cielo, è una presenza costante nella nostra vita. Trasmette fiducia, affidabilità e impegno, induce calma e riposo. E’ il colore delle persone intuitive.

VERDE: il colore della foresta, rilassa mentalmente e fisicamente. Aiuta ad alleviare depressione, nervosismo ed ansia. Offre un senso di ripresa, autocontrollo e armonia.

ROSSO: il colore dell’energia, stimola l’aumento delle pulsazioni e il battito cardiaco. Favorisce l’entusiasmo, incoraggia all’azione, fornisce un senso di protezione da paura ed ansia.

GIALLO: infonde felicità, ottimismo ed energia oltre che suscitare pensieri creativi. Stimola il sistema nervoso, attiva la memoria, favorisce la comunicazione. E’ il colore di chi ama conoscere gente, degli esploratori e dei sognatori.

BIANCO: richiama purezza, pulizia e neutralità. Infonde chiarezza mentale, incoraggia a fare ordine, purifica i pensieri e favorisce i nuovi inizi.

Anna

La forza del “fare”

La forza del "fare"Vi capita mai di pensare: ma chi me l’ha fatto fare? Dopo una giornata di lavoro,  non potevo starmene a casa tranquilla, spalmata sul divano davanti alla Tv… magari sonnecchiando pure?

Invece no, eccomi qui, uscita di corsa dal lavoro, guido  la mia auto in questa bailamme di macchine e code, verso il luogo d’incontro dell’ennesima riunione rimediata a fronte dell’ulteriore impegno preso.  Tuttavia, raggiunta faticosamente “la meta”, mi ritrovo insieme a chi condivide e persegue i miei stessi ideali e lavora insieme a me per raggiungere un obiettivo comune che definirei il “fare per gli altri”. 

E’ stancante certo, impegnativo, spesso mi costringe a stare fuori casa fino a tardi e a trascurare la famiglia che nella mia vita è fondamentale,  ma quando mi rendo conto di essere stata d’aiuto con il mio operato a far star bene gli altri, passa tutto e sto bene, come avessi un sole caldo dentro che scalda e dà forza: la forza del fare. 

Allora rifletto e penso a che vita sarebbe senza “il fare”: sarei certamente più riposata e forse meno stressata ma non ricca interiormente come mi sento ora. A qualcuno questo “fare” può sembrare puro egoismo perché il ritorno di tanto impegno è sempre a favore della persona che lo mette in atto. Posso ribattere solo dicendo: voglio un mondo pieno di egoisti… del fare!

Olga